Per un problema tecnico non sono più visibili le ultime immagini pubblicate nel blog. Ci stiamo impegnando per inserirle di nuovo, partendo dalle più recenti. Ci vorrà del tempo perché purtroppo le foto perse sono circa 2000. Ci scusiamo per l’inconveniente.

28 aprile 2008



WILSON E' STATO ADOTTATO!


Aprile 2008. Wilson è stato adottato da una famiglia che sicuramente lo rispetterà e lo amerà. Farà compagnia ad un bambino che, da, poco, ha perso improvvisamente la sua amatissima cagnolona.Non è possibile sostituire un amico che ha trascorso con noi un pezzo di strada, una fetta di vita. Ma siamo sicuri che Wilson, con il suo crattere gioioso, porterà allegria nella famiglia che l'ha accolto. Famiglia che ringraziamo non solo per aver adottato il nostro cucciolone ma anche per l'offerta elargita a favore del Canile. Laura, Andrea, grazie di cuore!

Maggio 2008. Riceviamo, con immenso piacere, una mail di Laura. Ci parla di Wilson, di come si è ambientato in fretta nella nuova famiglia. Ci dà conferma del suo carattere, affettuoso e vivace. Carattere che aveva lasciato intravedere anche in Canile. Nonostante la delusione per l'abbandono subito, Wilson ha sempre mentenuto vivo l'ottimismo. Chissà..forse "sentiva" che la sorte era dalla sua parte. Non si sbagliava.
.
1) "Gentililissimi volontari,vi scrivo per aggiornarvi su Wilson. Dopo i primi, comprensibili, momenti di smarrimento, adesso è molto calmo ed affettuoso con tutti, giocherellone e vivace e sembra che si sia ambientato alla perfezione tanto da ringhiare (moderatamente) a chi non fa parte della famiglia e si avvicina al cancello. Si sente a casa sua e la vuol proteggere!!!!"

2) Carissimi, intanto vi dico che Wilson fa la ronda intorno alla casa per tenere lontano i gatti semi-randagi che mia suocera nutre e la povera donna è costretta ad allungarsi per mettere il cibo per i gatti sopra il tetto del pollaio cosi fa pure streccing (o stretching o come cavolo si chiama: insomma, allunga le braccia) e sente meno il mal di schiena. Pet-terapy, insomma.....;-)))))
Poi, i miei suoceri, anziani e campagnoli, non sono capaci a dire bene Wilson per cui mia suocera lo chiama Chicco e mio suocero Guido o Quinto....il bello è che il cane non è affatto confuso o mostra crisi d'identità (come farei io se mi chiamassero in mille modi), ma accorre subito al richiamo.
Insomma, tutto bene.
Ps. il cane sta anche insegnando a mio nipote Simone (un cinquenne all'ultimo anno di asilo: quest'anno si diploma con una tesina sui Gormiti.....sono in ufficio e il lavoro mi dà al cervello.....) l'ordine visto che, se i giocattoli sparsi in cortile non sono messi subito a posto, arriva Wilson e se li mordicchia tutti o li sotterra per cui Simone (o mia cognata) devono essere più veloci di lui e sottrargli ruspe, palloni, palette, Gormiti, Lego e pennarelli, ma l'altro giorno non hanno pensato alla bici portata da Babbo Natale quest'anno e W. si è mordicchiato il parafango davanti!!!!
Ultima cosa, mio suocero gli ha fatto una cuccia che ci toccherà chiedere il condono, mio marito ci ha messo dentro un materassino leopardato (orrendo, ma comodo: mi domando chi disegna certe stoffe per i materassini dei cani!) e Wilson non ci dorme....ho pensato quindi che potremmo affittarla tipo B&B a qualche tedesco di passaggio.
A presto facciamo le foto di tutto e ve le spediamo.
Alla prossima!!!
Laura

Condividi