Per un problema tecnico non sono più visibili le ultime immagini pubblicate nel blog. Ci stiamo impegnando per inserirle di nuovo, partendo dalle più recenti. Ci vorrà del tempo perché purtroppo le foto perse sono circa 2000. Ci scusiamo per l’inconveniente.

24 febbraio 2009

Circo senza animali. La proposta di legge di G. Giammarco



Basta circhi con elefanti, tigri e scimmie ammaestrate. Questo l’obiettivo della PROPOSTA DI LEGGE DELLA PARLAMENTARE GABRIELLA GIAMMANCO che sta ricevendo consensi bipartisan. Secondo la Giammanco, "l'uso degli animali non e' piu' tollerabile, e' anacronistico e superfluo".
Il provvedimento è stato presentato alla Camera sostenuto dalle associazioni animaliste. Se approvato, le risorse del Fondo unico per lo spettacolo andranno solo ai circhi e agli spettacoli viaggianti che non utilizzano animali.
Sarà vietato l'ingresso in Italia ai circhi con animali e sarà istituita, presso il ministero dell' Ambiente, una commissione per gestire la sistemazione alternativa ottimale degli animali dei circhi.
Rinunciare agli animali nel circo non significherà perdere lo spettacolo. Alcuni circhi di grande successo hanno scelto di non utilizzarli: gli australiani "Flyng Fruit", i canadesi "Cirque du soleil", i francesi "Les Colporteurs" e molti altri,hanno scelto di utilizzare animali, valorizzando al meglio la bravura dei giocolieri, trapezisti, clown, comici, mimi, contorsionisti. Questa è la direzione da seguire, l'unica civile.
"In Europa - ha ricordato Gianluca Felicetti, presidente LAV - ci sono 15 Paesi che hanno proibito, del tutto o parzialmente, l'esibizione di circhi con animali."
Per la loro intera esistenza - è scritto nella pdl 1564 presentata alla Camera lo scorso 30 luglio - gli animali sono obbligati in angusti spazi, in molti casi con l’ausilio di mezzi coercitivi, quali le catene, tipici dei peggiori orrori della tortura. Da tale deplorevole situazione gli animali sono svincolati solo per eseguire a comando, spesso sotto il giogo della frusta, esercizi contrari alla loro natura. La violenza perpetrata nei confronti degli animali è continua, dalle condizioni di detenzione al trasporto in container per finire con l’addestramento finalizzato a soggiogare l’animale alla volontà dell’uomo». E ancora: «Per imparare gli esercizi dello spettacolo gli animali subiscono addestramenti basati su violenze fisiche e psichiche che mortificano la loro natura».

Nell'attesa e nella speranza che il decreto venga approvato, alcuni sindaci hanno già provveduto ad emanare normative specifiche che vietano, nel loro territorio, l'insediamento di tendoni qualora sia previsto l'utilizzo di animali in scena

L'ENPA e altre Associazioni si stanno impegnado a sensibilizzare le Autorità locali in questo senso.

Invitiamo i cittadini a rivolgere lettere ai propri Sindaci per chiedere l'emanazione di un'ordinanza che vieti spettacoli con animali nei vari territori comunali.

LETTERA "TIPO" DA INVIARE AI VOSTRI AMMINISTRATORI

CLICCA QUI

************

SONDAGGIO SUL CORRIERE DELA SERA

Nel sito del Corriere è disponibile un sondaggio on line relativa all’uso degli animali nei circhi.
Come specificato dallo stesso sito, tali sondaggi non hanno valore statistico, è pur vero che l’iniziativa sta suscitando molto interesse. Partecipate al sondaggio, è semplicissimo.

PARTECIPA AL SONDAGGIO

**********

GUARDA ALCUNE IMMAGINI

Condividi

Nessun commento: