Per un problema tecnico non sono più visibili le ultime immagini pubblicate nel blog. Ci stiamo impegnando per inserirle di nuovo, partendo dalle più recenti. Ci vorrà del tempo perché purtroppo le foto perse sono circa 2000.
Ci scusiamo per l’inconveniente.

3 febbraio 2012

DYLAN A CASA!

Gioia ci ha inviato questa bella mail che ci parla di Dylan, il dolcissimo e timido segugio adottato dal nostro canile. Grazie di cuore Gioia, a te e a tutta la tua famiglia. Non vediamo l’ora di averti tra noi, come volontaria!

La storia del piccolo grande DYLAN detto DYDO

IMG_0455

“Il giorno 23 dicembre, io e mia mamma, siamo venute in questo stupendo canile e con i suoi meravigliosi volontari. Con la mamma sono andata, non con l’intenzione di portare un cagnolino a casa, purtroppo, ma per farci il regalo di Natale nel far visita ai canini che noi amiamo tanto. Pensavamo di poter permetterci un altro cane in casa perché ne avevamo già due, una piccola peste dolce di razza pincher, Sofia e una cagnolina deliziosa che è un incrocio tra un lagotto romagnolo e un barboncino nano, Lilli. Quindi, senza la possibilità di un giardino, sembrava un sogno lontano portare un altro cane a casa. Sofia e Lilli erano, e tutt’ora sono, delle canine veramente dispettose e gelose da morire del loro divano e del loro letto, ma come tutti i canini, cani adorabili! Penso che gli animali ti diano quello che possono, sempre il massimo, quello che nemmeno una persona riesce a darti.Insomma, siamo venute lì con questa intenzione qui, e abbiamo contattato Giovanni che approfitto per ringraziare per tutto l’amore e tutto il sacrificio che fa per questi animai, è davvero una gran persona! Quando siamo arrivati lì io ero molto emozionata, molto felice. Abbiamo subito iniziato a guardare tutti questi cagnolini, non ce n’era nemmeno uno che non mi piacesse, NEMMENO UNO! Io li avrei portati tutti a casa. Ci guardavano con degli occhietti bellissimi, alcuni tristi ed alcuni “abituati” a l’assenza di un padrone e di una casa. Ma io e mia mamma ci eravamo innamorate di uno in particolare Fox, stupendo!Poi la volontaria, che non ricordo bene il nome, mi pare Giulia, ci ha portate giù dai cagnolini di sotto nel SANITARIO, io subito ne ho notato uno, il bellissimo DYLAN, non lo so perché più degli altri, ma credevo che lui avesse davvero un gran bisogno di una casa e di una famiglia . Poi Giovanni lo ha aperto e lui mi ha dato la zampa, “oddio quanto sei bello”, ho pensato! Mi ero rattristita perché sapevo che lo avrei dovuto lasciare lì, e non avrei potuto portarlo con me. Ma io e la mamma, da subito abbiamo preso la decisione di aspettare un po’ e poi… PRENDERLO! E’ stato come un colpo di fulmine!!! Si. Prenderlo, è incredibile!!!Ce ne siamo andate.. Abbiamo aspettato qualche giorno.. ed eccoci, il 29 Dicembre Giovanni ci ha chiamate per dirci che se lo volevamo prendere erano passati i 60 giorni, quindi lo potevamo adottare da subito! Che bello! Eravamo molto ansiose, non sapevo come si sarebbe comportato lui con le altre due cagnoline o meglio loro con lui! Abbiamo firmato qualche foglio e finalmente ce lo siamo portato a casa! All’inizio era molto impaurito, non voleva nemmeno salire in macchina! Piccolo, chissà che avrà pensato… Appena arrivate a casa, le piccole hanno iniziato a fare le tremende, ad abbaiare e fare le “padroni di casa”ma lui, con tutta la sua educazione e rispettoso com’è, le ha tollerate e si è fatto da parte… Aveva paura di ogni più piccolo rumore che si può verificare in una casa,guardava tutto intorno con quei grandi occhioni dolci e si rifugiava in camera sotto il letto. Pian,piano ha cominciato ad abituarsi a noi, a “fidarsi” ancora, se pur sicuramente dopo averne passate tante, dell’uomo. La mattina prima di andare a scuola, mi alzo e lo porto fuori, poi ha cominciato anche la mamma, col dubbio di non farcela,però,perché lei ha dei problemi alle gambe. Invece è felicissima, con Dido riesce a uscire tutti i giorni e più volte, lui la guarda, la osserva e sta al suo passo spesso incerto. La mamma dice che Dido ha capito e sta attento a lei. Adesso anche il babbo, che prima temeva non fosse possibile la convivenza con le altre due, è felice,lo porta fuori ,gli parla e gli compra i biscottini, adatti a lui ovviamente, sennò la mamma….! Quando ritorna mio fratello dal lavoro, Dydo gli fa delle feste grandi, lui ancora non abbaia ma “fischia” e sale in piedi su di lui. Il giorno dorme sul mio letto e la notte sul suo cuscino in cima alle scale, ha scelto lui quel posto dalla prima sera. I bambini del vicinato e il mio nipotino Amedeo adorano Dydo perché è tanto buono e si fa accarezzare tranquillamente da tutti. Ho chiesto a Giovanni di venire a trovarlo perché ho visto quanto bene gli vuole e non solo a Dydo!Con la mamma pensiamo molto spesso al freddo dei canili, all’aperto, e a tutti quei poveri canini, però per quanto riguarda San Piero, sappiamo che Giovanni e le volontarie stanno facendo il massimo per loro. Appena il tempo migliorerà torneremo al canile a trovare Fox e gli altri. Certamente so però che tornerò a casa senza nessuno di loro perché purtroppo non posso più prenderne altri con noi! Dydo è bravo e rispettoso e ha tollerato le mie due “signorine”,ma un altro, con un carattere anche appena appena più acceso, non le avrebbe sopportate!E poi lo spazio è quello che è, ma in futuro…chissà! Prima cosa diventerò una volontaria anch’io così come dice Giovanni, sarà come se li adottassi tutti e poi magari riuscirò a fare la veterinaria e a prendermi cura di loro. E adesso un grazie grande,grande a tutti voi

Gioia, mamma Patrizia e Dydo.

IMG_0692 IMG_0691      IMG_0474 

Condividi

1 commento:

Anonimo ha detto...

Ciao Gioia, ho letto con grande emozione la tua storia "DYLAN A CASA" e con tutto il cuore, apprezzo l'amore che hai per queste meravigliose creature!!! Anche io amo tanto questi esseri cosi speciali..pieni di tanto amore, di grande affetto.Anche io come te 9 anni fa presi un meticcio al canile e fu lui con i suoi occhietti a scegliere noi, (ero con le mie due figliole). Fu un amore a prima vista! Eh si, come dici te.."un colpo di fulmine". Da allora lui è il gioiello di casa, è diventato ahimè cosi viziato ma, come non farlo diventare cosi?? Cmq Gioia sei davvero da ammirare anzi, da ammirare te e tutta la tua famiglia perchè so cosa significa avere per casa 3 di queste creature ma avete anche tanto amore, che solo chi, come voi li ama può capire!!!
Grazie di questo tuo gesto, e di averlo reso pubblico, almeno cosi ci consola sapere che esistono ancora persone con un CUORE grande!!
P.S il mio canino si chiama MIKI.

un caro saluto.