Per un problema tecnico non sono più visibili le ultime immagini pubblicate nel blog. Ci stiamo impegnando per inserirle di nuovo, partendo dalle più recenti. Ci vorrà del tempo perché purtroppo le foto perse sono circa 2000. Ci scusiamo per l’inconveniente.

6 febbraio 2015

DESIDERI....

Accogliamo il nuovo anno dando voce ai pensieri di alcuni volontari del canile di san Piero in Frassino. Ci auguriamo che ogni loro desiderio possa realizzarsi, che ogni speranza- anche la più flebile- non venga disillusa.
lucilleolga
Se c’è una cosa che mi ha insegnato l’attività di volontariato è quella di vivere ogni giorno in uno spirito di speranze e propositi. Proprio non si può aspettare l’arrivo di un nuovo anno per affidarci ai buoni pensieri, si ha sempre bisogno di credere che qualcosa possa cambiare, che un desiderio sussurrato di notte durante un temporale possa essere sentito su tutti gli altri. Già, il temporale mi fa sentire tremendamente impotente. Mi dico che tutti quei cuccioloni avranno paura, che stavolta non riusciranno a non sentirsi soli, sotto al rumore incessante e devastante dell’acqua che va a infrangersi con forza sul tetto metallico, un rumore che non può essere troppo lontano da quello dell’abbandono. Poi li vedi che c’hanno quegli occhi pieni di luce e proprio non si capisce come sia possibile. Vien da pensare che la tristezza sia una prerogativa solo nostra, quando l’amarezza ci stringe il cuore vedendoli dietro a quelle gabbie. Un giorno vorremmo arrivare e trovarle tutte vuote, 20 gabbie vuote e nessun cane vittima dell’inciviltà. Ma sembra che la coscienza umana non conosca progresso e che dovremmo continuare a sperare ancora per molto tempo in ciò che, in realtà, dovrebbe essere lo stato naturale delle cose. Allora abbasso il tiro dei miei desideri e vi dico che vorrei potergli regalare almeno la speranza di un’adozione, di una vita normale. Per favore, non lasciate cadere nel vuoto anche questo. A tutti voi l’augurio di un felice anno nuovo. Nadia
sonnyVorrei tante cose per questo Natale, ma ce n'è una che desidero oramai da troppo tempo. C'è un piccolo batuffolo nero di nome Sonny che mi sta particolarmente a cuore. Se verrete a trovarlo penserete che la sua cuccia sia vuota ma guardando meglio vedrete quello che ho visto io fin da subito: due occhioni pieni d'amore nascosti da una dura corazza fatta di paure e sofferenze! Spero che, anche lui, prima o poi possa vedere le piccole luci dell'albero di Natale e le palline che ci sono attaccate; insomma... spero riesca ad avere una famiglia che lo accolga a braccia aperte e sono sicura che riuscirà a rifidarsi di un nuovo amico. Questo è il più bel regalo di Natale che mi si possa fare! Pamela
plutoCaro Babbo Natale, il regalo più bello che potresti farmi sarebbe senza dubbio che tu riuscissi a trovare una famiglia per tutti gli ospiti del nostro canile…chiedo troppo? Sai, mi hanno sempre detto che sognare non costa nulla, quindi è bene farlo in grande! Quest’anno però il mio pensiero va in particolare a tre creature meravigliose che, come tutti i cagnolini della struttura, meritano di trovare finalmente qualcuno che si prenda cura di loro e a cui possano donare tutto il loro amore. Caro Babbo Natale, aiuta Pluto a fidarsi di nuovo di qualcuno, aiutalo a mettersi di nuovo in gioco, a farsi conoscere dalle famiglie che vengono in visita, perché troppo spesso lo vedo allontanarsi, nascondersi per paura, così da passare inosservato; aiutalo a farsi conoscere per quello che è: un dolcissimo segugio che adora le coccole, amorevole, giocherellone così che finalmente trovi la sua anima gemella, con cui poter fare quelle lunghe passeggiate che tanto adora! Caro Babbo Natale, ti chiedo di aiutare anche Olga e Regina reginaa trovare una casa calda e accogliente. Anche loro passano spesso olgainosservate durante le visite, ma non perché si nascondano, no..anzi, sono molto festose e coccolone ed amano moltissimo la vicinanza delle persone!! Ma purtroppo non sono più giovanissime e questo a molti fa paura; per favore, manda qualcuno per loro, qualcuno che vada oltre la loro età ed abbia voglia di conoscerle per come sono realmente: due stupende creature, che si meritano un’altra possibilità per essere felici. Giulia

Condividi

Nessun commento: