Per un problema tecnico non sono più visibili le ultime immagini pubblicate nel blog. Ci stiamo impegnando per inserirle di nuovo, partendo dalle più recenti. Ci vorrà del tempo perché purtroppo le foto perse sono circa 2000. Ci scusiamo per l’inconveniente.

28 marzo 2008




LEGISLAZIONE IN MATERIA

DI TRASPORTO

DI ANIMALI DOMESTICI




Auto


L'art 169( Codice della Strada, D.L. 30 aprile /1992, n° 285) del Nuovo Codice della Strada consente di trasportare in auto - senza la necessità di un divisorio- un solo cane, purché non costituisca pericolo od intralcio per il conducente (deve stare comunque sul sedile posteriore). E' consentito il trasporto di un numero superiore di animali se questi vengono custoditi nel vano posteriore dell'auto appositamente diviso da una rete o da altro mezzo analogo, oppure tenendo gli animali negli appositi trasportini o gabbiette. Le violazioni sono punite con una sanzione amministrativa che va € 68,5 a € 275,10 alla quale si aggiunge il decurtamento di 1 punto dalla patente di guida.








Nave o traghetto


Ogni compagnia marittima ha il suo regolamento relativo al trasporto di animali. E’ opportuno, quindi, informarsi presso la Compagnia prescelta per il viaggio.
In generale, i cani devono viaggiare muniti di guinzaglio e museruola e devono essere provvisti di un valido certificato di vaccinazione e di buona salute rilasciato dal veterinario di fiducia o da quello dell'ASL del proprio comune di residenza. Quasi sempre è vietato l’accesso in determinate aree. Su certi traghetti esiste uno spazio adibito a canile dove il cane può (o deve se di grossa taglia) essere ricoverato. Se è di piccola taglia, generalmente, può restare con il padrone. Alcune compagnie consentono l'accesso alla cabina interamente prenotata. Il gatto dovrà viaggiare all’interno di un trasportino Il costo del biglietto per cani e gatti varia a seconda della compagnia scelta e si tratta di una quota fissa indipendente dalla tratta.
Sulle navi da crociera non sono ammessi animali ( solo eccezionalmente cani di piccola taglia)






Aereo


Ogni compagnia, regola in modo diverso e dettagliato il trasporto degli animali di affezione oltre, talvolta, a porre un limite massimo al numero di animali presenti su un aeromobile (sia in stiva che in cabina). E’ quindi assolutamente necessario informarsi bene sulle precise regole in vigore presso la compagnia di volo prescelta.
In genere, tutte le compagnie consentono agli animali di piccola taglia di viaggiare in cabina accanto al proprietario, purchè custoditi in gabbie con fondo impermeabile e di dimensioni prestabilite dalla compagnia (massimo di 48x33x26 cm per Alitalia, 48x33x29 per Meridiana, 46x25x31 per AirOne ecc) Se il peso del cane sommato a quello del trasportino supera i 10 kg, l'animale dovrà essere sistemato i in uno spazio apposito (pressurizzato e separato dal deposito bagagli) separato dalla cabina passeggeri.







Autobus- metropolitana



In linea generale L'accesso ai cani è consentito nella parte posteriore degli autobus e nel primo o ultimo vagone della metropolitana, naturalmente con guinzaglio e museruola. E' consigliabile però informarsi presso le varie compagnie di trasporti.








Treno


Trenitalia consente il trasporto, in prima e seconda classe, di animali domestici secondo le seguenti modalità:


Condividi