Per un problema tecnico non sono più visibili le ultime immagini pubblicate nel blog. Ci stiamo impegnando per inserirle di nuovo, partendo dalle più recenti. Ci vorrà del tempo perché purtroppo le foto perse sono circa 2000. Ci scusiamo per l’inconveniente.

29 aprile 2008

CONAN CI HA LASCIATI

4

Un passato terribile, il suo.
Da sempre inchiodato ad una catena cortissima: tre passi e il mondo finisce.
Senza un riparo. Neanche una cuccia improvvisata, fatta di vecchia lamiera. Niente.
Poi finalmente il sequestro e l'approdo al canile.
Strano posto il canile...luogo di reclusione, di solitudine, di attesa. Ma anche di riscatto, a volte. A San Piero è iniziata la rinascita di Conan.Qui ha scoperto un mondo nuovo: un box tutto suo, le passeggiate, il bosco...
Uno spazio forse angusto per chi è abituato alla libertà, immenso per chi - come lui- ha vissuto confinato in un fazzoletto di terra.
Ma soprattutto Conan ha scoperto l'affetto, la cura, la dedizione. Si è lasciato scaldare da carezze e abbracci. Siamo sicuri che, se ne avesse avuto il tempo, avrebbe imparato anche a giocare.
I cani trascurati non sanno giocare.
Conan è stato umiliato,tradito. Eppure desiderava fidarsi dell'uomo. Aveva iniziato a farlo, con Domenico: il suo capobranco, il suo compagno leale, affettuoso, coerente. Di fronte a lui ogni moto di ribellione si spengeva.Con lui Conan era disposto ad apprendere, a migliorare... stava imparando "le buone maniere", la disciplina. Presupposti indispensabili per un futuro inserimento in famiglia. E' mancato il tempo...il tempo.... Una devastante malattia l'ha portato via, velocemente....Giorni fa l'abbiamo visto per l'ultima volta, steso al sole. Non riusciva quasi più ad alzarsi, tradito da zampe ormai malferme. Ci è sembrato stanco, nessun segno dell'antica fierezza nello sguardo...E allora preferiamo ricordarlo in un altro momento: mentre digrigna i suoi dentoni contro chiunque tenti di spingerlo da dietro. Perché un Rottweiler che si rispetti non si fa "prendere per il sedere", mai...


12 10 


Febbraio 2008 . Maltrattamento: 3 cani sequestrati a Subbiano

USL Veterinaria di Arezzo e Carabinieri del Comando Stazione di Subbiano hanno portato a termine nei primi giorni di Febbraio un'azione che si è conclusa con il sequestro penale di tre cani, un pastore maremmano, un rottweiler e un meticcio di piccola taglia tutti detenuti in condizioni di estremo maltrattamento.
Il maremmano era costretto dentro un cassone di un camion senza cuccia, senza coperte e in mezzo ai propri escrementi; il rottweiler era legato ad una catena che gli impediva di potersi anche soltanto riparare sotto una sorta di tettoia e il piccolo meticcio, era chiuso in una gabbia usata come rimessa per attrezzi, dove non poteva muoversi. Il loro unico cibo era pane secco e ciotole di acqua putrida.
I Carabinieri hanno segnalato all'Autorità giudiziaria di Arezzo un 34enne di Subbiano, denunciato per il reato di maltrattamento di animali.
I cani posti sotto sequestro sono adesso custoditi:
il maremmano e il rottweiler presso il canile del Casentino ad Ortignano-Raggiolo, mentre il piccolo meticcio è stato affidato a Lo Scudo di Pan; tutti in attesa di una futura adozione , non appena le procedure giudiziarie lo permetteranno.

Condividi

1 commento:

ketty ha detto...

PICCOLO AMORE...anch io ti saluto...
vi sono vicina...abbraccio...