Per un problema tecnico non sono più visibili le ultime immagini pubblicate nel blog. Ci stiamo impegnando per inserirle di nuovo, partendo dalle più recenti. Ci vorrà del tempo perché purtroppo le foto perse sono circa 2000.
Ci scusiamo per l’inconveniente.

24 febbraio 2016

I CANI ABBANDONATI E L’AIUTO DELL’ENPA A cura della classe I c- Badia Prataglia a.c 2012/13

imageL’ENPA (Ente Nazionale Protezione Animale) è un’associazione che tutela l’ambiente e protegge gli animali. Nata in Italia il 1° Aprile del 1871 a Torino grazie all’ iniziativa di Garibaldi e Anna Winter attualmente è diffusa su tutto il territorio nazionale dove opera grazie a 2000 volontari organizzati in 150 sedi. Da sempre l’ENPA si batte per difendere gli animali, tutelare il loro ambiente quotidiano e promuovere la conoscenza dei loro diritti. L’ENPA è presente anche in Casentino dove ha un ruolo fondamentale nella prevenzione al randagismo, infatti l’associazione gestisce il canile di San Piero in Frassino, una struttura dove i cani abbandonati possono trovare rifugio e poi avere la possibilità di incontrare un nuovo padrone. A questo proposito abbiamo intervistato Claudia Grifagni, Presidente dell’ENPA Casentino:


Quanti cani vengono abbandonati in un anno?
Il numero dei cani che vengono abbandonati in media in un anno e' abbastanza vario, comunque, parlando dell'anno in corso, il 2012, sono circa 70 cani. Non vengono considerati in questo numero quelli catturati e restituiti al proprietario, che sono molti.Infatti, avendo il proprietario, non sono abbandonati, ma persi.
Come venite a conoscenza dei cani abbandonati? Quando venite a conoscenza di un cane abbandonato , come intervenite?
Il cane ritenuto abbandonato non viene segnalato a noi, ma alle Pubbliche Autorità. Infatti il cittadino, o chi trova un cane che ritiene essere stato abbandonato, deve avvisare la Polizia Municipale del Comune dove è stato avvistato il cane, oppure la Polizia o i Carabinieri, o anche la Forestale, a seconda
dei casi, i quali attivano il servizio di accalappiaggio. Chiamano, cioè, l'accalappiacani e lo accompagnano nel luogo dove è stato segnalato il cane,'accalappiacani prende il cane e lo porta in Canile. Noi come ENPA non possiamo prendere un cane direttamente E portarlo in canile; la cattura deve sempre passare dalle Autorità.In Canile infatti gestiamo la pulizia, la cura dei cani,e le adozioni. Non le catture.

L’ENPA è un’ associazione che si appoggia sui volontari: quanti sono i volontari che attualmente sono in servizio presso L’ENPA Casentino?
Attualmente siamo circa 25 / 30 volontari attivi; abbiamo anche 2 dipendenti. Quanti cani ci sono attualmente presso il canile di San Piero in Frassino? Siamo molto soddisfatti; ci sono 18 cani adulti e 5 cuccioli; siamo soddisfatti perché ci sono state tante buone adozioni, di cani anche anziani o "non facili". La cosa brutta però è che abbiamo trovato una cucciolata al canile di 9 cuccioli senza mamma, e altri 2 cuccioli con la mamma; mentre questa estate avevamo trovato una canina femmina incinta di 8 cuccioli, che ha partorito in canile. I cuccioli si danno in adozione abbastanza bene, ma sono impegnativi quando sono in canile; dobbiamo fare i turni per dargli da mangiare almeno 2/3 volte al giorno.

Qual è la permanenza media dei cani nel canile?
Una permanenza media non è possibile darla. Ci sono cani "problematici", che hanno subìto sicuramente maltrattamenti, che sono in canile da 2/3/4 anni e purtroppo è difficile immaginare una loro adozione a breve. Sono cani timorosi, che si fanno avvicinare solo da alcuni volontari che vedono più spesso, o che li seguono di più. Se viene un visitatore, o si nascondono, o comunque non si fanno toccare. Noi ce la mettiamo tutta per fargli passare le paure, ma vi assicuro alcune non gli passeranno mai. Ci sono invece cani allegri, socievoli, bellini, di giuste dimensioni, che dopo qualche settimana o qualche mese vengono adottati. Ci sono cani di grosse dimensioni che pur essendo socievoli sono in canile da 2 anni;

Quale invito vorrebbe fare alle persone che hanno intenzione di prendere un cane?

L'invito che facciamo a tutti prima di prendere un cane, è innanzitutto di valutare bene il tempo che ognuno di noi ha nella giornata per dedicare al cane, e lo spazio; pensato a questo si viene in canile, si guarda, ma, vi assicuro, scatta sempre qualcosa di"particolare" quando si guarda un cane e pensi...e' lui! A volte ci sono persone che cercano un cane giovane, e sono venute via dal canile con un cane anziano, perché era scattato quel "non so che...". Deve essere sempre una scelta molto ponderata.Il cane rimane con te anni e anni.Per noi volontari e' molto più facile consigliare un cane adulto, perché già conosciamo il carattere, e sappiamo se ha bisogno di spazio, oppure se e' "casalingo", se e' socievole con altri cani, oppure più solitario. Per i cuccioli invece avvisiamo tutti che sono molto piu' impegnativi di quello che sembra; vanno seguiti bene nei loro primi mesi di vita ed educati, perciò ci vuole tempo a disposizione.

Lo Sparginotizie Periodico della Scuola secondaria 1° grado di Badia Prataglia –
Anno scolastico 2012/2013
Anno terzo, numero unico Giugno 2013

Condividi

Nessun commento: