Per un problema tecnico non sono più visibili le ultime immagini pubblicate nel blog. Ci stiamo impegnando per inserirle di nuovo, partendo dalle più recenti. Ci vorrà del tempo perché purtroppo le foto perse sono circa 2000. Ci scusiamo per l’inconveniente.

16 dicembre 2008

I Botti di fine anno spaventano gli animali: proteggiamoli così


Capodanno è probabilmente la festa meno amata da cani e gatti. Alcuni di loro vivono con vero e proprio terrore il rumore provocato dallo scoppio di fuochi d’artificio e petardi, molto frequenti in questo periodo dell’anno. Gli animali hanno un udito molto più sensibile del nostro ed avvertono i rumori in maniera amplificata rispetto a noi. Possono manifestare reazioni fobiche molto marcate, a volte fatali: possono perdere il controllo, tentare di fuggire ovunque per nascondersi, possono ferirsi nel tentativo di scavalcare una recinzione o addirittura un balcone. Non prestano più attenzione al traffico e rischiano di essere investiti.
Non si contano i cani fuggiti, smarriti (e spesso investiti) per Capodanno.
SI CONSIGLIA DI:

  • - Non lasciare mai il cane all’aperto. Anche se abitualmente vive in giardino è bene tenerlo in casa nelle giornate a rischio botti. Non lasciarlo mai legato o nel balcone. Potrebbe strozzarsi nel tentativo di fuggire o tentare di buttarsi dal terrazzo.
    - Tenerlo in casa e, anche all’interno di essa, Consentire al cane spaventato di raggiungere un nascondiglio in cui sentirsi sicuro (stanze più appartate ecc)
    - Non lasciare l’animale da solo, ma se proprio non si può fare diversamente,lasciare la luce accesa, rendere “viva” la stanza con un po’ di musica o televisione a basso volume.
    - Se si è in casa, evitare di rassicurare cani e gatti ad ogni rumore coccolandoli: quello che per noi è un gesto di affetto fatto al fine di tranquillizzare l’animale, provoca l’effetto contrario poiché suggerisce che c’è qualcosa che non va. Meglio continuare a chiacchierare normalmente.

Condividi

Nessun commento: