Per un problema tecnico non sono più visibili le ultime immagini pubblicate nel blog. Ci stiamo impegnando per inserirle di nuovo, partendo dalle più recenti. Ci vorrà del tempo perché purtroppo le foto perse sono circa 2000. Ci scusiamo per l’inconveniente.

3 luglio 2009

CAMPAGNA ADOTTA UN GATTO FIV O FELV +

clip_image001"Adotta un gatto FIV" è una campagna promossa dalle associazioni TicinoFelino e ATRA/CDA in Svizzera e dall'Associazione La Cincia in Italia. La campagna ha come obiettivo far adottare dei gatti FIV o Felv-positivi, perché  oggi c'è molta ignoranza sull'argomento, a volte i gatti positivi a queste malattie vengono soppressi senza ragione, ed è  molto spesso difficile farli adottare a causa di pregiudizi dovuti all'ignoranza. Invece un gatto FIV-positivo, ma anche Felv-positivo, non è un gatto destinato a morire in breve tempo. Un gatto FIV positivo ha un'aspettativa di vita di una decina di anni; un Felv positivo di meno, sui tre, quattro anni, ma un 30% non sviluppa mai patologie legate a questa forma di immunodeficienza. Dieci anni non sono pochi per un gatto di casa, e sono tanti per un gatto di colonia che di solito non arriva ai cinque o sei.

Per sintetizzare le ragioni di questa campagna per l'adozione dei gatti FIV è stato realizzato dalle Associazioni sopracitate un esauriente VOLANTINO: volantino_fiv

Molte persone non se la sentono di accogliere un gatto FIV o Felv perché temono di andare incontro a spese veterinarie insostenibili. Questo è vero solo in parte.

*  E' vero che questi gatti sono più soggetti di altri ad ammalarsi, ma è anche vero che un gatto FIV o FELV che sta in casa, senza contatti con altri gatti, ha pochissime probabilità di contrarre quelle malattie cui il suo sistema immunitario non sarebbe in grado di contrastare adeguatamente. La condizione di vita ideale per un gatto FIV o un Felv è proprio quella del "gatto di casa" o meglio ancora "di appartamento". Per contrastare la fragilità del loro sistema immunitario la cosa migliore è tenerli al riparo da ogni possibile agente infettivo. E l'adozione in appartamento, di uno, due gatti FIV è appunto la soluzione ideale.

ULTERIORI INFORMAZIONI SULLA MALATTIA. INTERVISTA A  Stefano Bo

Condividi

Nessun commento: