Per un problema tecnico non sono più visibili le ultime immagini pubblicate nel blog. Ci stiamo impegnando per inserirle di nuovo, partendo dalle più recenti. Ci vorrà del tempo perché purtroppo le foto perse sono circa 2000. Ci scusiamo per l’inconveniente.

10 ottobre 2009

ADOTTARE UN CANE ADULTO

bruno Chi varca le soglie del canile in cerca di un amico a 4 zampe, generalmente richiede un cucciolo. Una scelta facile da comprendere: una creatura allegra, tutta da crescere ed educare, una lavagna bianca sulla quale scrivere. Senza dubbio un’esperienza eccitante. L’adulto spesso spaventa: la sua storia si è svolta altrove, il suo vissuto è un mistero. Mille interrogativi accompagnano gran parte dei visitatori: perché un cane così bello è finito al canile? Avrà forse un carattere problematico? Le passate esperienze, il trauma dell’abbandono, l’avranno irrimediabilmente segnato? Riuscirà ad adattarsi al nuovo stile di vita? Ma soprattutto: si affezionerà alla nuova famiglia?

Sfatiamo innanzitutto la falsa credenza che trovarsi in canile equivalga ad un demerito: l’abbandono è una triste realtà che colpisce indistintamente meticci e cani con pedigree blasonati, giovani e anziani, soggetti dal carattere spigoloso o incredibilmente amabili.

Niente di più sbagliato, inoltre, credere che un cane - ormai adulto- non possa abituarsi ai ritmi e alle esigenze di una nuova famiglia. Risaputa è, infatti , la predisposizione del cane - in ogni fase della vita - ad apprendere e a rimodellare le proprie abitudini. Altrettanto proverbiale la sua capacità di amare incondizionatamente, commovente l’innato desiderio di continuare a credere nell’uomo, nonostante tutto. Dunque… prendete in considerazione l’dea d’adottare un cane adulto. La sua riconoscenza, il desiderio di compiacervi saranno tanto grandi quanto più a lungo la sua vita sarà stata confinata in una gabbia. Ogni giorno vi guarderà con lo stupore di chi non si aspetta niente, non ritiene di aver diritto a niente e considera tutto ciò che arriva una cosa meravigliosa.

E.M Casentino 2000, Ottobre 2009

Condividi

Nessun commento: