Per un problema tecnico non sono più visibili le ultime immagini pubblicate nel blog. Ci stiamo impegnando per inserirle di nuovo, partendo dalle più recenti. Ci vorrà del tempo perché purtroppo le foto perse sono circa 2000.
Ci scusiamo per l’inconveniente.

1 gennaio 2016

SE TROVI UN CANE VAGANTE....

 

* Per prima cosa cerca di capire se si tratta effettivamente di un cane abbandonato/smarrito o se appartiene alla categoria dei cani lasciati liberi di “andare a spasso” da soli. Purtroppo, soprattutto nei paesi e nelle campagne, è ancora diffusa la brutta abitudine di lasciare girovagare il proprio cane.
* Prova a capire se il cane appartiene a qualcuno residente in zona. Se l’animale non è aggressivo guarda se ha una medaglietta con inciso il numero di telefono del proprietario. Così non rischierai di far intervenire il Servizio-catture inutilmente, magari per un cane che sta solo tornando dalla sua passeggiata.
* Se la ricerca non ha successo e , soprattutto, se il cane ti sembra disorientato, impaurito (la prostrazione di un cane smarrito/abbandonato è, spesso, evidente), Contatta i Vigili Urbani DEL COMUNE IN CUI E’ STATO TROVATO IL CANE

POLIZIA MUNICIPALE DI BIBBIENA                          0575 530660
POLIZIA MUNICIPALE DI PRATOVECCHIO-STIA    0575/503870 - 335/1427510
POLIZIA MUNICIPALE DI CAPOLONA                       0575 421316
POLIZIA MUNICIPALE DI SUBBIANO                        0575 421726
 
PER GLI ALTRI COMUNI DEL CASENTINO:
 
POLIZIA MUNICIPALE UNIONE DEI COMUNI 0575. 50 77 77

Nei giorni festivi o nelle ore notturne rivolgiti a Carabinieri o Polizia. Saranno loro a richiedere l’intervento degli operatori del Servizio Catture. Essi provvederanno a prelevare  il cane e a condurlo al canile sanitario di San Piero.
Se ti è possibile cerca di trattenere il cane fino all’arrivo dei Servizi. Soprattutto se ti sembra che possa correre dei pericoli (strada trafficata, ecc)

* La legge 281 ed il Regolamento di Polizia Veterinaria stabiliscono che i canili sanitari siano le sole strutture autorizzate al ritiro dei cani vaganti sul territorio sprovvisti di guinzaglio e museruola.
* Non commettere l’errore di portare a casa un cane che trovi vagante. Anche se questo gesto è sicuramente dettato da ottime intenzioni, può rivelarsi controproducente. Nel caso in cui il cane si sia perso, rischi di ostacolare le ricerche di chi lo sta cercando (chi perde un animale si rivolge, i primis, al canile di zona) e di ritardare il ricongiungimento con il suo proprietario.
Inoltre potresti incorrere nell’ipotesi di reato di appropriazione indebita.

Nel caso il cane fosse stato abbandonato, puoi sempre adottarlo appena questo avrà trascorso nel canile sanitario il tempo previsto (senza essere reclamato dal legittimo proprietario).

Condividi

Nessun commento: